Lo spazio indefinito e irrisolto x KreativiKretini

Il mondo in fondo è un pozzo piuttosto interessante... E spesso le cose più belle non sono mai in superficie.

14.5.06

Daft Punk Toyz

Quando ho visto di che cosa si trattava, sul sito di Colette Paris, ho esclamato alla maniera di Jean Claude un sonorissimo "Nooooooooooooo"! Assolutamente pesissimi. Sono usciti i toys by Hedi Slimane, consistenti in 2 pupazzetti alti 30 cm con le forme dei robot Daft Punk! Se non fosse per il prezzo a dir poco proibitivo (120 euri!!), sarebbero già miei. Una cosa che non ho ancora ben chiara: perchè sta moda dei giocattoli fashion per adulti?

13.5.06

Arcticcccc Monkeys

12 maggio 2006. Altro concerto. Questa volta è toccato agli Arctic Monkeys. I ragazzi superbritish sono bravini, in realtà il caldo e la ressa di gente erano tali da non farmi godere appieno le loro note r'n'r', ma nel complesso sono stato soddisfatto. C'è chi dice che la voce di Alex Turner, il cantante, sia priva di personalità, io invece la trovo molto avvolgente e di carattere; come anche le chitarre, suonate egregiamente se pensiamo che i ragazzi hanno solo 19 anni. Certamente non risaltano per l'originalità delle melodie, ma sono a tutti gli effetti il simbolo di una svolta nel mondo musicale attuale, dove INDIE è diventata la parola d'ordine per eccellenza. Sono, cioè, una band venuta da internet e da lì diventata famosa grazie ad un fortunato giro di demo per il www, il che rappresenta qualcosa di buono nel panorama musicale rovinato da un decennio di luridissimo pop per teenager superficiali e stupidi.
La cosa divertente dell'after-concert è stata vedermi le scimmie artiche ballare dietro di me, come qualsiasi gruppetto di amici 19enni! Il mio pensiero è stato subito: "E io avrei sborsato VENTICAZZUTISSIMIEURI per loro qua?!?!"

6.5.06

L'Architettura ad Helsinki

26 aprile. Transilvania Live, Milano. Strepitooooosi! Ci ho messo un pò per contarli, tra l'altro erano su un palchetto di 30 metri quadri e giravano e saltavano per tutto il tempo! Questi otto giovini australiani sono davvero dotati ed eclettici, ognuno di loro ha una carica ed una personalità molto caratterizzate e caratterizzanti, passano senza problemi da uno strumento all'altro e regalano perle ogni secondo. Il concerto si è aperto con Neverevereverdid, la mia preferita, ma i pezzi che hanno reso di più sono stati sicuramente, a mio avviso, "The Cemetery" e "Do the whirlwind". L'atmosfera era molto intima e casalinga, il clima era assolutamente sereno e giocoso! Per una sana sferzata di allegria.... Al prossimo concerto! In Helsinki magari!

Porta Porteeeeeseeeee!

Ne ho sempre sentito parlare... Un pò come Portobello Road o come il mercatino di Senigallia. Allora, visto che era la quinta volta che andavo a Roma ho deciso che era giunta l'ora di visitare questo mercatino tanto amato da Baglioni, carico di aspettative e coi soldini del portafoglio vogliOSI di essere immolati in nome di una giusta causa. L'impatto: una bellissima porta coi soliti ambulanti ben disposti fuori con la loro merce supertarocca. 10 punti. Una volta entrato, vedo file e file di bancarelle sdraiate colme di Gucci e Louis Vuitton superfake, presiedute dai soliti centrafricani Yo-Yo che fanno di tutto per vendertele... 7 punti. Penso: ok, procedendo troverò di meglio. Ma dopo 1 km di scazzottate per avanzare di almeno 1 metro al minuto, il meglio non arriva proprio...anzi!solo robACCIA urenda e cineserie di ogni tipo e forma! Compresi i giocattoli discendenti dei meravigliosi cagnolini all'amianto con occhi rosso fuoco che facevano i salti mortali, simbolo degli anni 90!! 1 punto. Grazie al cielo trovo una bancarella di occhiali vintage, dove finalmente posso comprare una cosa decente, cioè dei superocchiali 80s da Robocop! A parte la suddetta bancarella, ZERO punti! Non me ne vogliano i Romani... Anzi, sono certo che 20 anni fa sarà stato una figata sto posto, ma come sempre succede, appena un posto fa turismo, la rovina è alle porte... Ah!E mi sono perso, ma questo è ovvio...

CARLITO'S BACK!!!


Spinto dai fan a ritornare in campo (eheheh), combatto la mia amica Pigrizia e vi saluto tutti quanti con 3 nuovissimi post, con la promessa di scrivere più frequentemente, nonostante la tesi incombente!!! Il mio primo "ciao" è piuttosto autocelebrativo: la linea di t-shirts CARLITees! Ebbene sì, il sottoscritto ha deciso di non sottrarsi alla massa di caproni e si è messo a creare una linea di t-shirts tutta sua, in vendita da E35 a Modena, in via S.Eufemia 35 (appunto.). Il negozio, di proprietà dei mitici Sby e Lela, è un concept store molto alternativo che spicca sicuramente nella realtà commerciale modenese per originalità ed avanguardia. Se ci capitate, comprate una delle mie teeeeeees, ve ne sarò molto grato! Per ora la collezione ammonta a quattro grafiche (in colori diversi), più una collezione a parte di tre tees create appositamente per il locale Rockville. A breve nuove collezioni, per target differenti...

14.1.06

Le perline da sarta

La soluzione più kitsch e al contempo più figa per EVIDENZIARE, piuttosto che celare (modo d'agire che, per altro, condivido al 100%), i fastidiosissimi, anti-estetici, polverofili cavi di computer, stampante, scanner e cazzilli vari: trasformare i cavi in monili che sembrano provenire dalla bigiotteria più bigiottosa del pianeta. I fili infatti vengono rivestiti di perle oro e argento, pizzi di plastica, bracciali multicolor. Le madri di questo progetto sono le tedesche Bless.

Upside down

Rieccomi dopo un lungo periodo di assenza... Per parlarvi di una delle boutique più belle e geniali che io abbia mai visto nella mia vita: l'unico store monomarca del duo olandese della moda Viktor&Rolf! Il negozio (Via S.Andrea, Milano) ha già qualche mese di vita, io ci torno ogni tanto con molto piacere perchè è la concretizzazione architettonica dei viaggi mentali che mi facevo io quando ero un innocente infante: la struttura ed ogni singolo elemento dell'ambiente sono totalmente sottosopra! In altre parole, provate (come me da piccolo) a mettervi a testa in giù su un divano e immaginate il soffitto come il pavimento di un'altra parte abitabile della casa! L'architetto Siebe Tetter ha fatto proprio questo, creando una boutique in stile neoclassico in cui monitor, scritte, porta, arcate, camino, lampadari sono nella posizione opposta a quella in cui siamo abituati a vederli! Veramente mitico. Unico rimpianto: non esserci arrivato prima io!

22.12.05

Merry Xmas!


Arriva Natale... Tutti cerchiamo di diventare più buoni, tutti cerchiamo di abituarci all'idea di passare 2 settimane in mezzo a mille parenti (soprattutto chi ne ha veramente 1000 come me!), ma soprattutto tutti ci disperiamo per trovare qualche regalo intelligente, economico, e soprattutto non trito-e-ritrito per amici, amiche, fratelli, sorelle. Il kitsch dichiarato a mio avviso vince sempre, se donato a chi lo sa capire e apprezzare con occhio critico, e allora vi porto un prodottino come esempio che è un'assoluta perla: gli orecchini termometro. Totalmente funzionanti, la colonnina si alza e si abbassa a seconda della temperatura. Roba da "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", dove un'attrice ci sfoggiava due orecchini-moka rimasti nel mio immaginario di oggetti-MITO personali. Buon Natale a tutti.

26.11.05

Accipigna!!

In questo periodo si sta diffondendo sul web la leggenda metropolitana dell'anno: Danilo Bertazzi, alias Tonio Cartonio per la TV, storico conduttore flashato ed effeminato della "Melevisione", è morto di overdose. Di colla vinilica??? Ma è morto davvero o è soltanto la soluzione più affrettata e irriverente che si è dato qualcuno per spiegarsi il fatto che da qualche mese a condurre la trasmissione c'è un altro ragazzo? I forum di discussione nati a riguardo sono tantissimi, e fanno tutti scompisciare. Se devo dire la mia non ci credo. Poveretto, solo perchè aveva gli occhi sempre spalancati... Forse si "aiutava", ma da qui a dire che è crepato di overdose! A parte che sembra che in ottobre abbia fatto un'ospitata in un programma Rai...

25.11.05

Electric Barbarella!!

Come promesso a due cari amici, parlo del video della mitica Chiara Bessero Belti, in arte DJ Barbarella, anima dei martedì notte del Rocket (Milano) e DJ del programma "The Dance Show" di MTV. Per me lei è già un mito... Quando me l'hanno presentata un venerdi di qualche mese fa al Plastic mi sembrava di aver stretto la mano ad una superdiva! Ma veniamo al video: in buona parte in formato super8, ha veramente stile... La canzone, elettro-pop, rappresenta al meglio la sua personalità. Già il nome è tutto un programma: "Kill Lolita". Muy, muy divertenti le sue improbabilissime parrucche, specialmente quella da segrataria frustrata anni '80. Dettaglio di rilievo: il sempreverde telefono Siemens grigio... Sul sito Kataweb potete (DOVETE!) votarlo, perchè partecipa ad un concorso. Poi, in fondo, senza di lei, non avrei mai potuto conoscere e FARVI conoscere le Kandeggina gang!! SU!